Trofeo Nazionale Memorial Mussini – U5/7

Questo domenica, si va al mare? Ahh, beato te. Noi no, non possiamo. Noi andiamo a Parabiago per il Memorial Mussini. Certo il caldo ci preoccupa un po’, meglio il mare forse? Ma vaaa!! Niente paura, l’allenatore in gonnella si presenta con erogatore da 5 lt di acqua e diserbante delle rose per irrorare i diavoli nei momenti di riposo. I diavoli, ovviamente, se c’è da far caciara non si fanno pregare e quindi è un attimo che noi allenatori si corre alla disperata per il campo con loro dietro a prendersi l’acqua fresca in faccia. Domenica di grandi emozioni. Coraggiosi, precisi sui placcaggi, sempre a lottare su tutti i palloni, i diavoli U7 sono scesi in campo con tutta la passione che hanno. Poco abbiamo fatto, noi da fuori, per ricordare loro la posizione in attacco e difesa. La punta della freccia quando giochiamo noi, gli occhi sulla palla e le gambe pronte a scattare quando giocano loro. Fantastico davvero questo gruppo di “grandi”: Tommaso, Tito, J., Matteo Z e Matteo R, Lorenzo, Isaac e soprattutto la nostra quota rosa Mariasole. Grandi aiutati questa domenica dai tre mitici guasconi, placca pali della luce, Tobia, Filippo e Lucio. Menzione speciale per Valentino che si è distinto in campo per tenacia e costanza. Bravo Valentino, avanti così!! Coach Giulio super soddisfatto a bordo campo, ha ripetuto fino a sera tarda “sono stati bravi, sono proprio stati bravi”. Mitico il gruppo dei “piccoli” U5 (ma poi piccoli a chi?) diretto e guidato da Ismaele e Chiarina che hanno curato i diavoletti, giocato e corso con loro, asciugato anche qualche lacrima. Fantastici i nostri diavoletti U5: Luca, Davide, Carlo, Iago, Patrizia, Pietro, Lennox, Giacomino, Achille, Attilio e Mirko!!!! Super concentrati hanno fatto giochi e attività per piccoli rugbisti, provando e imparando tante cose nuove, come i calci!! E hanno poi giocato tutti insieme come i compagni più grandi. Chiudiamo il torneo tutti insieme, nel campo centrale medagliati dalla mascotte delle Zebre e dal Galletto di Parabiago. Certo la medaglia è una bella cosa, per carità, ma non vi dico la faccia dei diavoli quando hanno finalmente visto il piatto di pasta fumante… e soprattutto quando hanno capito che potevano fare anche il bis! Alla fine della giornata stanchi, sudati e impolverati, i risultati di questo torneo ci fanno certamente inorgoglire. Ma se penso alla stagione che si sta concludendo, mi rendo conto che i risultati di un singolo torneo sono poca cosa se confrontati al percorso che abbiamo fatto e a tutto quello che abbiamo costruito. In questi mesi, abbiamo fatto allenamento sotto la pioggia, con i tuoni e i lampi, con la neve che superava le caviglie. Abbiamo giocato a rugby, palla prigioniera, persino a calcio. Siamo andati in trasferta a orari folli, quando persino la sveglia non ne aveva di suonare. I risultati di un torneo sono poca cosa a fronte di bambini che a settembre entrano in campo come tante individualità e ne escono ora compatti, uniti, una vera squadra. Grazie agli allenatori Giulio, Ismaele e Chiarina 💪 Grazie ai genitori a bordo campo per il tifo e a papà Zucchi per le foto! Let’s go Varese!